La Storia

La storia La storia
(4 Voti)

...di là dalle siepi si sentiva la vigna e si vedevano le canne: è questa la bellezza di Canelli. Sembra di essere lontano, in un paese diverso, e la collina non è più la collina, anche il cielo è più chiaro, come quando fa sole e piove insieme...

- Cesare Pavese -

E’ ancora così Via Alba a Canelli; oggi come allora dietro le case si sente la vigna, e tra i tigli la collina ha il colore dell’uva bianca. Oggi come allora c’è il San Marco. Ai tempi di Pavese era un antico “ostu” con stallaggio, che prendeva il nome da una chiesetta nei pressi. Durante la festa del Santo evangelista le donne delle campagne vi andavano in pellegrinaggio per propiziare lo schiudersi dei “bigat”, i bachi da seta che portavano in seno. Oggi non c’è più la chiesetta, e nemmeno i “bigat”, ma c’è ancora il San Marco, e “l’arietta di vinacce di Moscato” che ogni tanto alita tra i tigli. E ci sono Mariuccia e Piercarlo, che con discrezione e perseveranza tengono viva la grande civiltà gastronomica di queste terre, ringiovanendola con amore quando necessario, e riscoprendola in molti casi sotto le contaminazioni e gli oblii.

michelin

share this item
facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
item hits
Letto 7627 volte